"Sono assunto alle dipendenze di una Società italiana ma al momento la mia sede di lavoro è in Asia. La Società vorrebbe cambiare il Contratto indicando quale "foro competente" non più quello italiano bensì quello del paese asiatico dove lavoro attualmente. E' possibile questo?"

La possibilità di escludere la giurisdizione del Giudice italiano (ossia mutare il foro competente indicato nel suo contratto, da quello italiano a quello del paese asiatico dove ora svolge la sua attività) è da ritenersi, nel suo caso specifico, preclusa per una pluralità di ragioni.

La prima è che per escludere la giurisdizionale italiana occorrerebbe un accordo scritto firmato da entrambe le parti e quindi anche il suo consenso affinché ciò avvenga.

La seconda ragione è che la competenza territoriale del Giudice del lavoro è inderogabile per la legge italiana e quindi non sono ammissibili patti modificativi come quello che ora l’azienda le propone.

Ultimo ma non ultimo c’è il fatto che, nella sua fattispecie, le norme di diritto internazionale privato portano ad individuale quale giudice competente proprio il giudice italiano.In altri termini, non solo senza il suo consenso non è possibile modificare il contratto nella parte dedicata al “foro competente”, ma tale modifica potrebbe anche risultare inefficace.

 

Via San Barnaba 30 - 20122 Milano                                                                                     Diritti d'autore © Avvocato Carla Etzi 2019